CNR-IRSA activities related to INHABIT

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

RIPAFONT

Il progetto RIPAFONT – “Le fasce riparie dei fontanili: un filtro naturale di nutrienti e fitofarmaci per la tutela delle acque della Lombardia” è finanziato dalla Fondazione Lombardia per l’Ambiente e dalla Regione Lombardia (Direzione Agricoltura) e coordinato dall’IRSA-CNR in collaborazione con l’ Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e l’ERSAF - Lombardia. Tematica principale  del progetto è lo studio delle capacità tampone delle fasce riparie nei confronti di nutrienti e fitofarmaci. Lo studio è stato effettuato in nove siti localizzati su altrettanti fontanili situati in un contesto agricolo, nella Pianura Padana, dal 2008 al 2010. La distribuzione dell’azoto è risultata differente nelle diverse fasce riparie considerate: la rimozione dei nitrati è risultata completa in due siti, parziale in altri (60-80%) e nulla in almeno due siti. Un’analisi dettagliata delle variazioni temporali e spaziali dell’azoto e di altre  specie chimiche associata ad un approfondimento degli aspetti idrologici ci ha permesso di individuare i processi responsabili delle diminuzioni dei livelli di azoto. I campioni di acque sotterranee sono stati analizzati anche per determinare il contenuto di alcuni fitofarmaci. La terbutilazina (TBA) e desetil-terbutilazina (DET) sono gli unici composti presenti in tutti i siti e in tutte le date di campionamento: nella maggior parte dei siti si nota una riduzione della concentrazione, in alcuni l’abbattimento di TBA è risultato del 100%.

Sulla base di dati raccolti mediante il metodo CARAVAGGIO e delle esperienze maturate durante il progetto, è stato derivato un descrittore in grado di quantificare il potenziale di un sito fluviale nel rimuovere l’azoto lungo un percorso trasversale all’asta fluviale, denominato PTNR. I siti studiati mostrano mediamente valori relativamente bassi di potenziale di rimozione dell’azoto, con alcune eccezioni. I fattori che limitano la rimozione potenziale nei fontanili studiati sono da imputare principalmente alla limitata estensione delle aree vegetate nelle aree spondali, all’uso del territorio oltre la sommità di sponda ed all’elevata pendenza di alcune sponde.

Le immagini mostrano la sezione trasversale della fascia riparia in due dei fontanili investigati
(Rile, MI – 1 e Fontanone, CR – 2), e una veduta generale del fontanile Fontanone (CR) (3)