CNR-IRSA activities related to INHABIT

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

RIMEDIA

Il Progetto RIMEDIA è finanziato dall’Autorità di bacino del fiume Po e cooordinato dall’IRSA-CNR, in collaborazione con il DISTART dell’Università di Bologna e il LaRIS dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia. È  finalizzato a valutare, attraverso l’applicazione di specifici modelli di calcolo, le modalità di diffusione dell’inquinamento di origine agrozootecnica e gli effetti che le diverse forme di gestione della rete di canali di pianura, unitamente all’introduzione delle fasce riparie, potrebbero avere sulla riduzione del livello di inquinamento nel bacino delle Acque Basse Reggiane (RE).

I risultati ottenuti nell’attività sulle fasce riparie costituiscono un’importante verifica sperimentale del ruolo e dell’efficacia delle fasce tampone vegetate lungo i corsi d’acqua del reticolo idrografico minore, naturale e artificiale, della Pianura Padana. Drastiche riduzioni della concentrazione del nitrato, da valori a volte superiori a 200 mg/l NO3 a valori inferiori a 10 mg/l, sono state misurate nell’acquifero sub-superficiale già nei primi metri di fascia vegetata. In tutte e tre le unità sperimentali studiate l’efficienza di rimozione dell’azoto sull’intera fascia riparia (erbacea più arborea) è del 100%. L’applicazione del modello REMM (Riparian Ecosystem Management Model) ha dimostrato una buona capacità di simulazione sia dell’idrologia sia dei processi chimici.

Scarica l'opuscolo del progetto RIMEDIA

Distribuzione dell’argilla nelle sezione trasversale dei siti Bedollo (a) e Linarola (b). Vengono indicati in blu i livelli freatimetrici massimi e minimi misurati durante l’anno. Logo del Progetto

Processi di rimozione dell’N in un ecosistema fluviale