CNR-IRSA activities related to INHABIT

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Soluzione circolante del suolo

Nell’area di studio in  Val Masino (LOM1), oltre alle deposizioni atmosferiche, vengono campionate la soluzione circolante e l’acqua di percolamento dalla lettiera.
La soluzione circolante nei suoli forestali rappresenta l’acqua presente nel sottosuolo nella zona non satura che può derivare da infiltrazione di precipitazioni meteoriche o dalla dispersione dei fiumi. Il campionamento viene effettuato mediante lisimetri a suzione posizionati a tre profondità nel suolo: nella zona di formazione delle radici (15 cm), al limite della zona delle radici (30-40 cm) e al di sotto della zona radicale (60-70 cm). I lisimetri utilizzati sono costituiti da una coppa porosa in ceramica collegata ad una bottiglia di raccolta.
I campionatori per la raccolta dell’acqua d’infiltrazione dalla lettiera  sono costituiti da una lamina di metallo concava con un foro ad un’estremità collegato tramite un tubo alla bottiglia di raccolta. In prossimità del foro è stata posta una piccola griglia per evitare l’ingresso di materiale grossolano. La bottiglia di raccolta, invece, è dotata di un tappo da cui fuoriescono due tubicini in teflon: uno è collegato al campionatore l’altro è lasciato libero per permettere la fuoriuscita dell’aria. Il campionatore è stato inserito subito al di sotto dello strato di lettiera, mentre la bottiglia di raccolta è stata posizionata a valle del campionatore per facilitare il deflusso dell’acqua.


L’analisi chimica della soluzione circolante e dell’acqua di percolamento dalla lettiera consente di i) valutare la disponibilità di nutrienti per piante e batteri, ii) verificare l’eventuale presenza di sostanze tossiche come l’alluminio e iii) stimare i bilanci di massa (input-output).